Siesta

πŸ’Ÿ In quel caldo pomeriggio estivo la Casa Rossa faceva la sua siesta. Le api ronzavano pigramente sulle aiuole fiorite, i piccioni tubavano soavemente sulla cima degli olmi, da lontano veniva il ronzio di una falciatrice, il piΓΉ riposante fra tutti i rumori della campagna, quello che rende l’ozio piΓΉ dolce, rammentandoci che altri in quel momento lavorano. πŸ’Ÿ
β•°β₯β—•β€’β™‘Alan Alexander Milne

Buon pomeriggio Cuori πŸ’—.
๏◕‒♑‒◕‒β™₯β€’β—•β€’β™‘β€’β—•β€’β™₯‒◕‒♑‒◕‒๏

Foto web

๏◕‒♑‒◕‒β™₯β€’β—•β€’β™‘β€’β—•β€’β™₯‒◕‒♑‒◕‒๏

Annunci