A cosa serve?

💟 E a cosa serve parlare,
          se già sai
            che gli altri non provano
                       ciò che provi tu? 💟
♡~ Louise Bourgeois ~♡

Forse… serve a noi stessi. Parlare è già “creare”, “prendere atto”, “rendersi conto”. Forse qualcuno ascolterà, e magari si sentirà meno solo… o forse no. Ma avremo fatto qualcosa, un gesto piccolo. Gli altri… siamo noi. Sempre e che ci piaccia o no. E fare qualcosa é meglio che rimuginare e basta. Che ne pensate Cuori 💗?

๏◕•♡•◕•♥•◕•♡•◕•♥•◕•♡•◕•๏

Foto web

๏◕•♡•◕•♥•◕•♡•◕•♥•◕•♡•◕•๏

Annunci

5 pensieri su “A cosa serve?

  1. sarebbe assurdo pretendere che chi ascolta la tua voce o chi ti legge possa provare le stesse sensazioni ed emozioni di chi scrive; già l’avvicinarsi alla lettura altrui è segno di una disponibilità all’ ascolto, ma gli animi hanno mille sfaccettature diverse, e pur con frequenze simili qualcosa si perde, altro viene travisato, ma è nell’ordine delle cose. Ci si esprime perchè mente ed animo hanno bisogno di farlo, comunque.

    Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.